Iscriviti alla newsletter

JURIC: “E’ STATA LA NOSTRA PRESTAZIONE MIGLIORE DELL’ANNO”

Share
Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on whatsapp

Ivan Juric, commissario tecnico dell’Hellas Verona, ha commentato la vittoria contro il Napoli ai microfoni Sky“È stata la miglior prestazione di quest’anno. Siamo partiti contro un incidente contro il Napoli, una squadra con cui non è facile con tutti i velocisti che hanno. Ma abbiamo fatto una grande partita, con sacrificio e volontà di non perdere. Da 2-3 settimane stiamo giocando bene e oggi ne è stato l’esempio. Abbiamo difeso bene, non li abbiamo fatti giocare e noi abbiamo creato. Io e D’Amico abbiamo fatto qualche errore di valutazione sul mercato, prendendo buoni giocatori ma che non giocavano da un paio d’anni. C’è stato un periodo di emergenza, ma ne siamo usciti. Ora vedo che la squadra diventa interessante. Ora dipende da noi la nostra crescita. Non dobbiamo mollare e continuare così”. 

Perché Dimarco è venuta ad abbracciarla dopo il gol? “A lui quello che dico è di fare sempre un chilometro in meno. È talmente generoso che va sempre oltre. È un giocatore molto emotivo, a inizio partita gli è successo una cosa brutta, ma si è ripreso bene”. 

Con gli innesti che arriveranno dal mercato Barak giocherà più basso? “Le nostre cose sul mercato sono più o meno fatte, non succederà nulla di eclatante. Barak a me piace lì, più in avanti, perché riesce a prendere palla e anche ad inserirsi. Può giocare tranquillamente a centrocampo, ma da trequartista è più pericoloso e mi piace di più. Il suo è stato un bellissimo gol”. 

Zaccagni è il più forte mai allenato? “No, il più forte no, però è cresciuto in modo allucinante. Ricordo il ritiro di un anno e mezzo fa e lo vedo adesso: sembra davvero diverso. Ha più gamba, più lucidità. È arrivato a grandi livelli, tanti punti sono arrivati per merito suo. È un leader di questa squadra, ma ha ancora margini di miglioramento”. 

È più allenatore o psicologo? “Abbiamo preso giocatori che per me sono buoni. Magnani, Kalinic, Favilli, tanti che venivano da stagioni brutte. E non abbiamo pensato che senza ritiro e dovendo fare tante partite avremmo potuto avere un periodo di difficoltà in cui non riuscivamo a recuperarli. Adesso io vedo la squadra bella tosta, seria. Vediamo ora quanto saremo bravi a migliorarci e a fare partite complete”. 

Dove giocherà Lasagna se arriverà? “Vediamo se ci sarà qualcosa, poi decidiamo”. 

Su Lazovic. “Già dalla partita con lo Spezia. Noi non abbiamo tantissimi giocatori buoni, lui l’anno scorso ci ha risolto tante partite. Sta tornando ai livelli dell’anno scorso, per noi è fondamentale”. 

 

Notizie
16 Maggio 2022

La diretta su
TV LUNA

Ogni venerdì alle 21,00
DIRETTA TV
Serie A 2021/2022

GVPaPePt.
1Milan
37
25
8
4
83
2Internazionale
37
24
9
4
81
3Napoli
37
23
7
7
76
4Juventus
36
20
9
7
69
5Lazio
36
18
8
10
62
6Roma
37
17
9
11
60
7Fiorentina
37
18
5
14
59
8Atalanta
37
16
11
10
59
9Hellas Verona
37
14
10
13
52
10Torino
37
13
11
13
50
11Sassuolo
37
13
11
13
50
12Udinese
37
10
14
13
44
13Bologna
37
11
10
16
43
14Empoli
37
9
11
17
38
15Sampdoria
37
10
6
21
36
16Spezia
37
10
6
21
36
17Salernitana
37
7
10
20
31
18Cagliari
37
6
11
20
29
19Genoa
37
4
16
17
28
20Venezia
37
6
8
23
26


Ricevi le ultime notizie nella tua casella email