Iscriviti alla newsletter

SPALLETTI IN CONFERENZA STAMPA: “COMPLIMENTI AI RAGAZZI, CI HANNO MESSO QUALCOSA IN PIU’. SCUDETTO? SIAMO NELLA POSSIBILITA’ DI GIOCARCELO”

Share

Luciano Spalletti, allenatore del Napoli, ha commentato la vittoria del match di questo pomeriggio contro il Verona in conferenza stampa:

Sulla prestazione: “Abbiamo fatto tutto quello che dovevamo fare, è normale che ci sono anche gli avversari. Abbiamo considerato tutto quello che passava, il Verona ha fatto parlare di sé, hanno corsa, qualità e tecnica. Oggi dobbiamo fare i complimenti ai miei ragazzi, ci hanno messo qualcosa in più delle caratteristiche normali.

È stata una battaglia. “Mi aspetto tutte le gare così fino alla fine. Questa reazione che hanno avuto oggi ce l’abbiamo sempre”.

Cosa succede dopo questa gara? “Avevamo detto che in caso di sconfitta sarebbe stata una gara fatale, se la vinci se ancora agganciato e può succedere di tutto. Siamo nella possibilità di giocarci questo campionato, con questa vittoria qui. Ti sei creato delle difficoltà, le squadre davanti a noi devono concederci qualcosa, ma se sei bravo bravo può ancora dipendere da te”.

Sui cambi: “Per creare pressione dovevamo portare più alti i centrocampisti, per il resto cambia poco. Le altre volte l’abbiamo fatto con un mediano ed un centrocampista di aggredire una difesa a cinque. Erano i giocatori nel ruolo ideale, Fabian e Anguissa non sono trequartisti puri. Hanno fatto una gara perfetta sul piano delle scelte. È bene sottolineare questa qualità caratteriale che hanno messo nella partita, al di là di qualche pallone lasciato lì che ancora non riesco a capire. Ma si continua a lavorarci”.

Rimpianti per il gioco verticale contro il Milan? “Ho responsabilità su tutte le partite perse, stia tranquillo. Scelgo sempre me come responsabile delle sconfitte, non scelgo mai lei. I gol? Sono venuti dal fondo, ma l’importante è sfruttare gli spazi. La sfida al Milan l’ho rivista, non siamo stati neanche tanto fortunati. C’è un pochino di sfortuna nel prenderlo, con quella deviazione. Poteva o evitarlo, poi ci siamo un pochino disuniti. Ora il campionato va avanti, rimanere su quel tempo perso vuol dire altro tempo perso. I giocatori sono stati bravissimi, si sono ricreati la possibilità di avere nuove risorse. Bravi ragazzi”.

Sembra contento delle risposte della squadra. “Sono d’accordo, i miei hanno fatto vedere di avere anche un corpo. Hanno lottato, fatto bei contrasti. Anche chi è entrato, come Lorenzo, hanno subito puntato la profondità. Non siamo stati timidi, siamo stati decisi. Magari rischi anche di perderla, perché se non giochi così rischi anche di perderla. C’è stata una crescita verticale sul piano dell’atteggiamento, può esserci molto utile”

Sull’arbitraggio: “Lei voleva un arbitro che si lasciava condizionare? Aveva un cliente scomodo oggi, questo qui è un internazionale che non si lascia condizionare. Anche oggi c’è stato un grande arbitro che rende onore alla classe arbitrale”.

Su Osimhen: “Con la doppietta spacca in due la partita, ma poi mette anche tante altre cose ad aiutare la squadra. È stato devastante per i gol, a volte fa confusione su certi gol perchè maremma impestata, a volte l’ha già pulita una palla e invece va con interpretazioni creative. Anche quando decide di puntare cinque o sei difensori. Calciatore Top che diventerà super Top nei prossimi mesi”.

Sulla fase difensiva: “È come si interpreta il piano gara a fare la differenza. Koulibaly e Rrahmani oggi sono stati bravissimi nel mantenere la squadra alta e corta per non dare spazio a Caprari tra le linee che diventa devastante”.

Sui cori razzisti: “Dentro uno stadio con dei cori bellissimi per gran parte e dei cori orribili per piccola parte. Bisogna farla finita con questi cori, chi vuole comunicare con l’odio verrà schiacciato dallo stesso odio. Devono andare via dagli stadi, non devono venire agli stadi. Vogliamo gli stadi con dei bambini, deve essere una festa. Bisogna farla finita”.

Notizie

FUORIGIOCO

Ogni mercoledì alle 21.10
su Tele A
DIRETTA TV
Serie A 2023/2024

GVPaPePt.
1Internazionale
13
10
2
1
32
2Juventus
13
9
3
1
30
3Milan
13
8
2
3
26
4Napoli
13
7
3
3
24
5Roma
13
6
3
4
21
6Bologna
13
5
6
2
21
7Atalanta
13
6
2
5
20
8Fiorentina
13
6
2
5
20
9Monza
13
4
6
3
18
10Frosinone
13
5
3
5
18
11Lazio
13
5
2
6
17
12Torino
13
4
4
5
16
13Lecce
13
3
6
4
15
14Sassuolo
13
4
3
6
15
15Genoa
13
4
2
7
14
16Udinese
13
1
8
4
11
17Cagliari
13
2
4
7
10
18Empoli
13
3
1
9
10
19Hellas Verona
13
2
3
8
9
20Salernitana
13
1
5
7
8


Ricevi le ultime notizie nella tua casella email