Iscriviti alla newsletter

SPALLETTI: ”CI CREDIAMO E DOBBIAMO DARE IL MASSIMO FINO ALLA FINE”

Share
Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on whatsapp

C’era molta curiosità per la conferenza stampa di Spalletti dopo una settimana durante la quale il tecnico azzurro è finito al centro delle critiche. Domande scomode, però, non se ne sono arrivate. 

Si parte subito con le speranze scudetto: “Abbiamo la possibilità e anche il dovere di crederci, magari assumendoci la responsabilità di quello che sta accadendo. Però, ci crediamo e dobbiamo dare il massimo fino alla fine”.

Uno Spalletti che non cerca alibi: “Quanto hanno pesato gli infortuni? È un discorso che si farà alla fine. Ora dobbiamo ragionare sul essere presente, chi pensa al passato è masochista. Si fa giocare quelli che ci sono e si devono vincere le partite con quelli che ci sono”:

Una situazione, quella degli infortuni, che condiziona le scelte anche per la trasferta di Empoli: “

“Porteremo Barba della Primavera ma siamo in 21. Zanoli va valutato perchè ha avuto questo problema. Ci sono sempre delle situazioni a questo punto del campionato ed a noi ne sono accadute diverse. Quando accadono certe cose bisogna trovare soluzioni senza pensare  a quello che è successo.

L’assenza di Lobotka e lo scarso momento di forma di Fabian e ZIelinski inevitabilmente rilanciano Demme per una maglia da titolare: “Sicuramente è uno di quelli che può giocare perchè si è allenato bene e sta bene”.

In settimana si è parlato tanto di un incontro tra Spalletti è De Laurentiis, ma il tecnico azzurro smentisce: “Non l’ho incontrato. Lui è stato molto attento a metterci a disposizione quello che serviva. Noi dobbiamo sentirla addosso questa situazione qui, il trucco è sentirla addosso”.

Le critiche ricevuta da più parti in questa settimana non sembrano scalfire più di tanto Spalletti che taglia corto: “Sento la responsabilità e la colpa per quello avvenuto ma io guardo avanti”. 

Le dichiarazioni di Spalletti, nell’immediato post partita con la Roma avevano visto il tecnico azzurro parlare dei borbottii di De Laurentiis: “Il mio futuro si chiama Empoli, il mio presente si chiama Empoli. Per il resto ci sarà modo di parlare alla fine ma non è importante. Noi dobbiamo pensare a queste ultime cinque gare, perchè io ci credo e i tifosi ci credono. Il Presidente fa come lo fanno altri, ma col sennò di poi è troppo facile parlare dei cambi. Sono io che faccio la formazione e sono io che faccio le scelte. Sono io che faccio bene o che sbaglio.

Sul momento poco felice di Zielinski, Spalletti chiude: “Da lui mi aspetto che ritrovi la tranquillità che lo contraddistingue come persone e come calciatore. È uno che ha classe e qualità ma senza tranquillità diventa tutto più difficile”.

Notizie

FUORIGIOCO

Ogni mercoledì alle 21.10
su Tele A e su Sky 808
DIRETTA TV
Serie A 2022/2023

GVPaPePt.
1Napoli
15
13
2
0
41
2Milan
15
10
3
2
33
3Juventus
15
9
4
2
31
4Lazio
15
9
3
3
30
5Internazionale
15
10
0
5
30
6Atalanta
15
8
3
4
27
7Roma
15
8
3
4
27
8Udinese
15
6
6
3
24
9Torino
15
6
3
6
21
10Fiorentina
15
5
4
6
19
11Bologna
15
5
4
6
19
12Salernitana
15
4
5
6
17
13Empoli
15
4
5
6
17
14Monza
15
5
1
9
16
15Sassuolo
15
4
4
7
16
16Lecce
15
3
6
6
15
17Spezia
15
3
4
8
13
18Cremonese
15
0
7
8
7
19Sampdoria
15
1
3
11
6
20Hellas Verona
15
1
2
12
5


Ricevi le ultime notizie nella tua casella email