Iscriviti alla newsletter

ARRIVA UNA NOTA DELLA QUESTURA SUGLI INCIDENTI DI IERI SERA NEL CENTRO DI NAPOLI

Share

Così come capitato a marzo scorso quando il centro cittadino fu messo a ferro e fuoco dagli ultras dell’Eintracht, anche questa volta le istituzioni si sono fatte trovare impreparate e si è dovuto assistere a nuove scene di guerriglia urbana che hanno provocato danni ad auto e strutture commerciali. In mattinata è arrivata la nota della Questura che faceva un bilancio della situazione: “Di seguito ai gravi disordini posti in essere nella serata di ieri, 7 novembre, in alcune vie del centro storico della città di Napoli, in particolare nella zona di Piazza Dante e Via Monteoliveto, da numerosissimi tifosi ultras tedeschi presenti in questo capoluogo per assistere all’incontro calcistico di Champions League Napoli vs Union Berlino, in programma nella serata odierna allo stadio Diego Armando Maradona, personale della Polizia di Stato, nello specifico della DIGOS della Questura di Napoli, ha proceduto all’arresto in flagranza di 10 supporter tedeschi. Questi ultimi, appartenenti ai gruppi ultras più oltranzisti della tifoseria della squadra ospite, nonché della tifoseria del Borussia Monchengladbach, storica rivale di quella partenopea e gemellata con l’Union Berlino, sono stati tratti in arresto per il reato di devastazione. Gli stessi infatti, dopo essersi rifiutati di sottoporsi ai controlli di rito all’interno della stazione ferroviaria di Piazza Garibaldi, dalle ore 20,40 circa, formando un gruppo compatto di circa 300 ultras, vestiti in maniera simile e travisati con bandana rossa allo scopo, verosimilmente, di eludere la loro identificazione, commettevano gravi atti di devastazione e condotte di resistenza. Nello specifico gli ultras tedeschi arrecavano danni alle auto in sosta e all’arredo urbano cittadino e aggredivano ripetutamente i reparti delle Forze di Polizia con sanpietrini, mazze, aste di metallo e di legno e con lancio di petardi e artifici pirotecnici, devastando un esercizio commerciale ubicato in Piazza Dante. Contestualmente, personale del Commissariato di Secondigliano ha proceduto all’arresto di un ulteriore tifoso ultras tedesco, autore di lesioni, resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Nei confronti degli 11 tedeschi saranno emessi i provvedimenti di D.A.S.P.O. internazionale, con procedura d’urgenza”.

Notizie

FUORIGIOCO

Ogni mercoledì alle 21.10
su Tele A
DIRETTA TV
No Preview Availble
Ricevi le ultime notizie nella tua casella email